REMIO JEAN MITRY 2017 (32a edizione) A RICHARD ABEL E JOHN LIBBEY

Il premio internazionale Jean Mitry, assegnato annualmente nell’ambito delle Giornate del Cinema Muto di Pordenone a personalità e istituzioni che si siano distinte nell’opera di recupero e valorizzazione del patrimonio cinematografico muto, va quest’anno agli americani Richard Abel e John Libbey. Istituito dalla Provincia di Pordenone nel 1986 e dal 1989 dedicato alla memoria dello storico, teorico e regista cinematografico francese Jean Mitry, primo presidente onorario delle Giornate, a partire da quest’anno il Premio è sostenuto dalla Fondazione Friuli e a consegnarlo sarà il suo nuovo presidente Giuseppe Morandini. La cerimonia di consegna avrà luogo al Teatro Verdi di Pordenone venerdì 6 ottobre alle ore 20.30. Richard Abel è uno fra i maggiori studiosi sul cinema muto a livello mondiale e ha spesso collaborato ai programmi delle Giornate del Cinema Muto curando diverse rassegne. Tre dei suoi libri sul cinema francese, fra cui French CinIl premio internazionale Jean Mitry, assegnato annualmente nell’ambito delle Giornate del Cinema Muto di Pordenone a personalità e istituzioni che si siano distinte nell’opera di recupero e valorizzazione del patrimonio cinematografico muto, va quest’anno agli americani Richard Abel e John Libbey. Istituito dalla Provincia di Pordenone nel 1986 e dal 1989 dedicato alla memoria dello storico, teorico e regista cinematografico francese Jean Mitry, primo presidente onorario delle Giornate, a partire da quest’anno il Premio è sostenuto dalla Fondazione Friuli e a consegnarlo sarà il suo nuovo presidente Giuseppe Morandini. La cerimonia di consegna avrà luogo al Teatro Verdi di Pordenone venerdì 6 ottobre alle ore 20.30. Richard Abel è uno fra i maggiori studiosi sul cinema muto a livello mondiale e ha spesso collaborato ai programmi delle Giornate del Cinema Muto curando diverse rassegne. Tre dei suoi libri sul cinema francese, fra cui French Cinema: The First Wave, 1915-1929 (1984; seconda edizione, 1987), hanno ricevuto dei premi e nel corso degli ultimi due decenni ha pubblicato tre fondamentali volumi sulle origini del cinema americano, l’ultimo dei quali nel 2015, Menus for Movieland: Newspapers and the Emergence of American Film Culture, 1913-1916. Abel è stato inoltre direttore editoriale dell’Encyclopedia of Early Cinema (2005; seconda edizione, 2010), anch’essa vincitrice di premi, e ha editato due collezioni di saggi: The Sounds of Early Cinema (2001) e Early Cinema and the “National” (2008). Un’enorme quantità di saggi a sua firma sono apparsi su libri e riviste specializzate. Abel è stato presidente della Society for Cinema Studies (1987-1989), vice-presidente del Domitor, l’Associazione Internazionale per gli Studi sul Cinema delle Origini, e membro del comitato editoriale di svariati periodici di ricerche storiche sul cinema. Negli Stati Uniti, la Society for Cinema and Media Studies gli ha conferito nel 2014 un premio speciale alla carriera. Dopo avere insegnato alla Drake University (Des Moines, Iowa), dove ha organizzato una decina di festival di cinema, contribuito alla fondazione di uno dei primi programmi di laurea negli Stati Uniti, e aver ricoperto la carica di direttore dell’Institute for the Humanities, Richard Abel è stato nominato nel 2002 quale Robert Altman Collegiate Professor of Film nello Screen Arts and Cultures Department alla University of Michigan ad Ann Arbor, che ha presieduto per quattro anni. “In congedo a tempo indeterminato”, dal 2013 Richard Abel è Professor Emeritus of International Cinema and Media. Continua nel frattempo a fare ricerche e a scrivere saggi di cinema. John Libbey è fondatore e proprietario della casa editrice omonima, creata nel 1979. Dopo gli esordi con pubblicazioni di libri e riviste di argomento scientifico e medico, il catalogo della società si è allargato dal 1983 a studi sulle comunicazioni, ricerche sulla televisione, cinema delle origini e di animazione. L’evento di maggiore rilievo nell’attività della casa editrice sulla produzione cinematografica dei primi tempi fu il rilancio del periodico Film History. Sotto la guida dello storico Richard Koszarski, la rivista si è rapidamente imposta quale punto di riferimento essenziale nelle ricerche in questo settore. Fra i libri più importanti pubblicati da John Libbey si segnalano Cartoons: One Hundred Years of Animation Cinema (Cartoons – Cento anni di cinema d’animazione) di Giannalberto Bendazzi, The Man Who Made Movies di Paul Spehr, Picturing Mexico, Hyperanimation, Between Still and Moving Images, Before the Movies di Terry e Deborah Morton, Early Italian Cinema a cura di Giorgio Bertellini (uno dei volumi di maggior successo). Ancora, gli atti dei congressi del Domitor e, più di recente, l’edizione inglese della serie KINtop Studies in Early Cinema. John Libbey ha altresì prodotto diversi titoli sul cinema e il video sperimentale, fra i quali spiccano Rewind Italia, Alternative Projections; Experimental Film and Video Anthology; e Stan Brakhage: Realm Buster, di prossima pubblicazione. Da quasi vent’anni i libri della John Libbey Publishing sono sempre esposti alla FilmFair delle Giornate del Cinema Muto; molti di questi sono stati selezionati fra le pubblicazioni offerte in omaggio ai donor del festival. I libri di John Libbey sono attualmente distribuiti in tutto il mondo dall’Indiana University Press.ema: The First Wave, 1915-1929 (1984; seconda edizione, 1987), hanno ricevuto dei premi e nel corso degli ultimi due decenni ha pubblicato tre fondamentali volumi sulle origini del cinema americano, l’ultimo dei quali nel 2015, Menus for Movieland: Newspapers and the Emergence of American Film Culture, 1913-1916. Abel è stato inoltre direttore editoriale dell’Encyclopedia of Early Cinema (2005; seconda edizione, 2010), anch’essa vincitrice di premi, e ha editato due collezioni di saggi: The Sounds of Early Cinema (2001) e Early Cinema and the “National” (2008). Un’enorme quantità di saggi a sua firma sono apparsi su libri e riviste specializzate. Abel è stato presidente della Society for Cinema Studies (1987-1989), vice-presidente del Domitor, l’Associazione Internazionale per gli Studi sul Cinema delle Origini, e membro del comitato editoriale di svariati periodici di ricerche storiche sul cinema. Negli Stati Uniti, la Society for Cinema and Media Studies gli ha conferito nel 2014 un premio speciale alla carriera. Dopo avere insegnato alla Drake University (Des Moines, Iowa), dove ha organizzato una decina di festival di cinema, contribuito alla fondazione di uno dei primi programmi di laurea negli Stati Uniti, e aver ricoperto la carica di direttore dell’Institute for the Humanities, Richard Abel è stato nominato nel 2002 quale Robert Altman Collegiate Professor of Film nello Screen Arts and Cultures Department alla University of Michigan ad Ann Arbor, che ha presieduto per quattro anni. “In congedo a tempo indeterminato”, dal 2013 Richard Abel è Professor Emeritus of International Cinema and Media. Continua nel frattempo a fare ricerche e a scrivere saggi di cinema. John Libbey è fondatore e proprietario della casa editrice omonima, creata nel 1979. Dopo gli esordi con pubblicazioni di libri e riviste di argomento scientifico e medico, il catalogo della società si è allargato dal 1983 a studi sulle comunicazioni, ricerche sulla televisione, cinema delle origini e di animazione. L’evento di maggiore rilievo nell’attività della casa editrice sulla produzione cinematografica dei primi tempi fu il rilancio del periodico Film History. Sotto la guida dello storico Richard Koszarski, la rivista si è rapidamente imposta quale punto di riferimento essenziale nelle ricerche in questo settore. Fra i libri più importanti pubblicati da John Libbey si segnalano Cartoons: One Hundred Years of Animation Cinema (Cartoons – Cento anni di cinema d’animazione) di Giannalberto Bendazzi, The Man Who Made Movies di Paul Spehr, Picturing Mexico, Hyperanimation, Between Still and Moving Images, Before the Movies di Terry e Deborah Morton, Early Italian Cinema a cura di Giorgio Bertellini (uno dei volumi di maggior successo). Ancora, gli atti dei congressi del Domitor e, più di recente, l’edizione inglese della serie KINtop Studies in Early Cinema. John Libbey ha altresì prodotto diversi titoli sul cinema e il video sperimentale, fra i quali spiccano Rewind Italia, Alternative Projections; Experimental Film and Video Anthology; e Stan Brakhage: Realm Buster, di prossima pubblicazione. Da quasi vent’anni i libri della John Libbey Publishing sono sempre esposti alla FilmFair delle Giornate del Cinema Muto; molti di questi sono stati selezionati fra le pubblicazioni offerte in omaggio ai donor del festival. I libri di John Libbey sono attualmente distribuiti in tutto il mondo dall’Indiana University Press.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi