Rifiuti ex Salamini da assessore all’ambiente Gabriele Folli

PARMA – Il Comune emette due ordinanze contingibili ed urgenti contro i privati proprietari delle aree oggetto di numerosi servizi stampa  e segnalazioni negli ultimi mesi all’ex Salamini presso largo Bonati.  Costante e incrementale presenza di rifiuti di ogni genere che il Comune, dopo diversi interventi e sopraluoghi della Polizia Municipale e di altri organi di Polizia che si sono protratti da aprile scorso, ha considerato emergenza sanitaria e a pericolo di innesco incendi e sicurezza sulla viabilità ferroviaria limitrofa.  Sono stati stimati rifiuti in prevalenza domestici per oltre 200 metri cubi e diverse cataste irregolari di rifiuti di materiale inerte e ligneo per oltre il doppio della superficie, oltre a uno stato di incuria generale delle aree retrostanti, infestate da arbusti e vegetazione secca di ogni genere, sempre di proprietà privata. Il Comune aveva avviato procedimenti avverso i privati chiedendo già da tempo gli interventi necessari che non sono mai avvenuti, aveva concesso contraddittori , anche questi senza alcun risultato. Ora , con le ordinanze appena emesse , se i privati non interverranno in base a propria competenza, il Comune potrà intervenire in danno ripulendo finalmente l’area , perlomeno partendo dalla parte più frequentata sui piazzali dove per l’appunto stazionano rifiuti per la maggior parte provenienti da scarti domestici , che stanno fungendo ormai da esca per animali di ogni tipo.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi