RISERVE DI CACCIA, LA PROVINCIA DI BELLUNO SCEGLIERA’ AUTONOMAMENTE

PRESENTATO IN CONSIGLIO REGIONALE UN EMENDAMENTO IN TEMA DI AMBITI TERRITORIALI

Belluno – Nella seduta del Consiglio regionale del Veneto di ieri l’assessore alla specificità di Belluno, insieme ad un altro consigliere, ha presentato un emendamento al collegato sul riordino e la semplificazione in materia di politiche economiche, del turismo e della cultura, del lavoro, dell’agricoltura, della pesca, della caccia e dello sport. L’emendamento, che è stato poi sottoscritto anche dal presidente della terza commissione e da altri consiglieri, ribadisce la condizione di autonomia amministrativa della provincia di Belluno, come previsto dallo Statuto del Veneto e dalla L.R. 5/2014, a cui sarà lasciata specifica potestà decisionale per quanto riguarda le norme relative agli ambiti territoriali di caccia. “Le peculiarità del territorio e della fauna selvatica del territorio montano bellunese – spiega l’assessore – richiedono una gestione locale che ne preservi le caratteristiche e le tradizioni locali in tema di caccia e di risorse dedicate. In tal senso, e nel rispetto dei contenuti della L.R. 25/2014 che in questo caso risulta applicabile, abbiamo voluto presentare un emendamento che garantisca le esigenze del bellunese”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi