Rissa tra africani a Trento – Azzerare la loro presenza

Chi li mantiene è responsabile in solido
“Quaranta africani in guerriglia nel cuore di Trento. Feriti, sangue, tombini lanciati, pali e cestini divelti. E’ seriamente giunto il momento di azzerare la loro presenza nelle nostre città. Non a chiacchiere e dichiarazioni d’intenti ma con fatti concreti.” dichiara Marika Poletti, Presidente di Fratelli d’Italia/AN del Trentino.
Tutte le settimane le nostre cronache locali sono imbrattate da notizie analoghe e quindi non è più il momento delle mezze misure.
“Si proceda per tutti i coinvolti negli scontri, direttamente od indirettamente, con l’immediato ritiro del permesso di soggiorno e, nel caso di richiedenti asilo, all’espulsione. Oltre ad impostare per la prima volta delle serie politiche per la sicurezza, che limitino la circolazione di soggetti senza identità a casa nostra, si deve imporre una rivoluzione nelle politiche sociali tale da rendere impossibile a questo genere di persone vivere in Trentino non trovando più servizi disposti a mantenerli.”
“Coloro che contribuiscono a mantenere questo genere di persone, una vera e propria invasione, sul nostro territorio sono da considerare responsabili in solido dei crimini compiuti. L’immigrazione come business per le cooperative –di qualunque colore esse siano, bianche o rosse- che lucrano per i loro interessi e fanno pagare le spese del degrado della nostra società a tutti gli italiani.
Chiamatelo come volete ma questo è solo buon senso nel difendere ciò che ci sta a cuore: l’Italia ed i nostri concittadini.”



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi