Sen. Santanchè (FdI): Raid Casamonica, la gratuità di un male inaccettabile

Il giorno di Pasqua in un bar alla periferia di Roma due esponenti del clan dei Casamonica si accaniscono contro il barista ed una cliente disabile il tutto sotto gli occhi di persone che si guardano bene dall’intervenire. Nove giorni di prognosi per lui e ben 30 per lei, una cosa inumana che solo dei delinquenti efferati e vigliacchi possono concepire. Certa gente deve pagare e anche in modo duro per il male arrecato a persone indifese e ancor peggio visto che oggetto della violenza è una persona con disabilità. Le periferie di Roma sono dunque ostaggio e non da ora della criminalità senza che vengano date adeguate risposte e questo è l’ennesimo caso. Così in una nota l’On.Daniela Santanchè (FdI).



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi