servizio civile volontario anno 2016

Domande di partecipazione fino al 30 giugno 2016

Varese – Regione Lombardia ha pubblicato il bando regionale 2016 per la selezione dei giovani interessati a svolgere il servizio civile volontario. Sono nove i progetti disponibili nel Comune di Varese, per un totale di 45 posti. Ancora una volta come accade dall’anno 2002, cioè dalla prima partecipazione al bando di servizio civile, tutti i progetti presentati dal Comune di Varese sono stati approvati da Regione Lombardia. Nell’anno 2016/2017 45 giovani, in età compresa tra i 18 ed i 28 anni, potranno vivere l’esperienza stimolante del servizio civile in uno dei settori di intervento: assistenza, educazione e promozione culturale, patrimonio artistico e culturale, tutela ambiente. Il servizio civile è importante perché permette ai giovani di mettersi alla prova in un contesto di lavoro strutturato e, sotto la guida di un responsabile di progetto che seguirà le loro attività, di acquisire nuove conoscenze e competenze, anche non formali, come il saper lavorare in squadra. Il servizio civile rappresenta un’occasione di crescita personale, di arricchimento delle esperienze utili per la vita sociale e lavorativa, l’opportunità di diventare cittadini attivi, promotori dei valori di solidarietà. Il servizio ha una durata di 12 mesi ed un orario settimanale di 30 ore. Prevede un rimborso mensile di 433,80 euro, crediti formativi e professionali. L’ammissione avviene tramite selezione. Le informazioni relative alle regole che disciplinano l’accesso al servizio ed ai progetti messi a bando sono reperibili sul sito internet istituzionale www.comune.varese.it. Coloro che intendono aderire al bando devono individuare il progetto di interesse e presentare la domanda di partecipazione completa di tutta la documentazione all’ Ufficio Servizio Civile – Via Caracciolo 46, secondo piano, stanza 253 – entro le ore 14.00 di giovedì 30 giugno 2016 (orario di apertura dell’ufficio: da lunedì a venerdì dalle ore 8,15 alle ore 12,15). In alternativa è possibile inviare la domanda con raccomandata A/R all’indirizzo: Comune di Varese – Servizio Civile Volontario – via Sacco 5 – 21100 – Varese oppure, se titolari di P.E.C. alla casella protocollo@comune.varese.legalmail.it allegando la documentazione in formato pdf. In caso di spedizione a fare fede è il giorno di arrivo della domanda e non il timbro postale. Possono partecipare al bando di selezione ragazze e ragazzi che il giorno di presentazione della domanda hanno compiuto il diciottesimo anno di età e non superato il ventottesimo (28 anni e 364 giorni) anno di età, in possesso dei requisiti previsti dal bando e dal progetto scelto. Questi i progetti disponibili:

SETTORE SOCIO-ASSISTENZIALE UN AIUTO PER I NOSTRI NONNI –

n° 4 volontari Area VI Servizi alla Persona – Attività Anziani e Disabili Supporto negli interventi di natura socio-assistenziale domiciliare e all’organizzazione generale della vita degli anziani e degli adulti disabili. Sostegno alle attività di integrazione e di stimolo al mantenimento di relazioni sociali per le persone sole e maggiormente in difficoltà, in continua interazione con gli operatori referenti dei servizi domiciliari

FACCIAMO CENTRO –

n° 4 volontari Area VI Servizi alla Persona – Centro Diurno Integrato/Centri d’Incontro Animazione per anziani presso il Centro Diurno Integrato del Comune di Varese e nei Centri di Incontro periferici, in modo da favorire una maggiore integrazione delle persone anziane e di ridurre il rischio di isolamento sociale. Attività di sostegno nella relazione per le persone con compromissioni di tipo psico-fisico frequentanti i centri. Attivazione di laboratori interattivi ed azioni di socializzazione in una struttura organizzata.

W LA SQUOLA!!! –

n° 4 volontari Area VI Servizi alla Persona – Attività Minori e Famiglie Interventi domiciliari di sostegno in favore di minori a rischio di emarginazione comprendenti attività di supporto dopo-scolastico, ludico, di animazione ed aggregazione, volti a migliorare la situazione relazionale ed il rendimento scolastico degli assistiti. Interventi extra-domiciliari in supporto al personale specializzato, operante per la promozione di spazi di relazione educativa, nel quartiere di residenza dei minori stessi.

SETTORE EDUCATIVO DIVERSO UGUALE SPECIALE: LAVORARE PER L’INCLUSIONE

  • n° 12 volontari Area VI Servizi alla Persona – Attività Diritto allo Studio Supporto agli alunni con Bisogni Educativi Speciali: alunni che presentano svantaggi sociali e culturali, disagi familiari, disturbi specifici di apprendimento e/o evolutivi, difficoltà con la lingua italiana perché appartenenti a culture diverse. Programmazione di attività specificamente strutturate che consentano un supporto educativo più efficiente, più attento alle esigenze di ogni singolo utente ed integrato con il progetto scolastico, accompagnando gli alunni nei diversi ambiti scolastici, sia curricolari che extra-curricolari, nell’intero arco della giornata.
  • GIOVANI IN MOVIMENTO
  • – n° 6 volontari Area VI Servizi alla Persona – Attività Servizi per l’Infanzia Promozione dello sviluppo globale del bambino: nella maturazione della propria identità, nello sviluppo dell’autonomia, nel riconoscimento delle emozioni, nella libera espressione di sé coniugando sapere e fantasia, nella conoscenza del mondo (partendo dal proprio territorio), nella formazione di un senso storico. Supporto al personale educativo durante l’intera giornata scolastica (servizio di pre-dopo scuola, accoglienza, attività di laboratorio, pranzo, riposo…).
  • COMUNICARE NEL SOCIALE
  • – n° 3 volontari Area VI Servizi alla Persona – Sezione Servizi Generali Famiglia, Persona e Università Partecipazione e confronto con una realtà organizzativa complessa ed innovativa che crea e gestisce progettualità ad ampio raggio (Festa della Famiglia, Polo Educazione Expo, Notturno giovani, Take care, Monetine) per tutte le fasce d’età della cittadinanza. Supporto nell’ambito della comunicazione (prevalentemente tramite siti internet e social network) e della documentazione delle attività dei progetti, nonché collaborazione alla realizzazione di convegni ed eventi.
  • SETTORE CULTURALE DOPO EXPO 2015: CONSOLIDARE L’IMMAGINE TURISTICA INTERNAZIONALE DEL TERRITORIO
  • – n° 4 volontari Area IV Servizi alle Imprese – Attività Promozione del Territorio Consolidamento del servizio di informazione ed accoglienza turistica offerti dalla città di Varese, anche attraverso la preparazione di materiale promozionale, e di organizzazione di eventi, in supporto degli operatori. Valorizzazione dell’esperienza di Expo2015, per disegnare un futuro turistico del capoluogo che sappia coinvolgere le numerose attrattività del varesotto (luoghi d’arte, natura, sport, realtà commerciali ed istituzioni, occasioni culturali e di svago etc.), e affermarne le potenzialità in ambiti internazionali.
  • ATTIVAMENTE GIOVANI!
  • – n° 4 volontari Area VI Servizi alla Persona – Servizio Informagiovani Incremento della rete di contatti, attività e progetti afferibili alla sfera di competenza delle Politiche Giovanili del territorio comunale, consolidando e – dove possibile – implementando i rapporti in essere, attraverso la realizzazione di progetti specifici ed il mantenimento delle attività proprie del servizio Informagiovani e dello Spazio Giovani, appositamente pensati per offrire al contempo servizi informativi qualificati e specifici, e spazi co-gestiti dagli stessi giovani in sinergia con gli operatori delle politiche giovanili.
  • SETTORE TUTELA AMBIENTALE NUOVE TECNICHE DI PREVENZIONE ALLUVIONALE
  • – n° 4 volontari Area XII Manutenzione – Unità Specialistica Difesa del Suolo, Polizia Idraulica e Geologia Rafforzamento dell’attività di analisi e monitoraggio del funzionamento delle vasche di laminazione (vasche di espansione che attenuano il colmo della portata di fiumi e torrenti) che saranno realizzate nei primi mesi dell’anno 2016 sul torrente Vellone e sul fiume Olona, al fine di mitigare il rischio idrogeologico/idraulico esistente. Saranno osservati e monitorati gli habitat umidi presenti all’interno del perimetro delle vasche e gli effetti delle piene su questi in un’ottica di salvaguardia e tutela ambientale e naturalistica.


Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi