Sgarbi: Caro Silvio,non cedere, non trattare,non essere la prossima vittima del terrorismo

“Caro Sivio,al di la’ della famiglia e della gerarchie di Forza Italia,ascolta l’appello di un amico che ti ha sempre difeso dalle ridicole accuse propagandate da Di Battista e Di Maio e dal mondo dei 5Stelle che ti vuole escludere per indegnita’ ,predicando le idee del delinquente Travaglio e ignorando tutto quello che hai fatto per l’Italia e per la democrazia.Tu hai disarmato il primo colpo di Stato dei magistrati milanesi:ora NON CEDERE, non fare passi indietro, non ritirarti, non accettare il ricatto, non umiliarti, non piegarti. Sarebbe la fine. Per la seconda volta e’ tuo dovere resistere alla prepotenza eversiva dei 5Stelle,come hai fatto nel ’94. Ritirarti, dare appoggi esterni, consentire l’accordo Lega-M5S equivale ad uscire di scena, ad abbandonare la politica, a riconoscere la sconfitta. Senza speranza e senza rivincita. Una volta fatto un passo indietro, ti arresteranno. Tua figlia Marina che ti suggerisce questa scelta, sbaglia perche’,pur avendolo conosciuto e combattuto,

si fida del nemico. Con questi non si puo’ trattare ,e non si puo’ sperare di avere garanzie di nessun tipo. E appena ti sarai ritirato,non avrai altre mosse perche’ i tuoi non saranno con te,che sei fuori scena,ma si faranno tutelare ,pur a loro rischio,umiliandosi,dalla Lega. Persa la forza ,che sei tu, cercheranno la clemenza. Non per loro,ma per l’Italia,devi resistere-resistere-resistere. In nome della democrazia, nessuno puo’ chiedere al vincitore di ritirarsi, per un accordo insensato e suicida,nessuno puo’ accettare il diktat di chi pretende accordi,escludendo ,per indegnita’ morale nella loro aberrazione, chi ha contribuito alla vittoria. E’ una umiliazione che non puoi accettare,e non puoi imporre all’Italia che ha creduto in te. Non perdere tempo con falsi consiglieri che hanno fatto solo il loro interesse,grazie a Te ,e vieni al mio compleanno all’Ambasciata di Quistello. Il resto e’ tempo perso. Non trattare, non cedere.Non essere la prossima tra le vittime del terrorismo che,per singolare coincidenza,proprio ora Mattarella sta commemorando. Vittorio,come un figlio


Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi