Sicurezza, Brignone (Possibile) a Meloni: Giù le mani dal reato di tortura

“Qualsiasi tentativo di sfiorare il reato di tortura, per cancellarlo, sarà contrastato con tutta la nostra determinazione. La proposta avanzata da Fratelli d’Italia è surreale e rappresenta l’ennesima forzatura dell’estrema destra che vuole negare i diritti basilari. Ricordiamo che il reato di tortura non è una penalizzazione delle forze di polizia, ma uno strumento di garanzia per i cittadini di fronte a eventuali abusi. Se Giorgia Meloni vuole più sicurezza, le suggeriamo di unirsi alla nostra battaglia per far circolare meno armi tra i cittadini. Il resto è solo propaganda”. Lo dichiara la segretaria di Possibile, Beatrice Brignone, commentando la proposta di legge presentata dal partito guidato da Giorgia Meloni.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi