STOP AI PRIVILEGI PENSIONISTICI, SALARIO MINIMO ORARIO E NUOVE FORME DI LAVORO PER BLOCCARE LA FUGA DEGLI ITALIANI

L’assunto per il quale ci sono “molti lavori che gli italiani non vogliono più fare perchè faticosi o sottopagati” e quindi “abbiamo bisogno di immigrati che li facciano” perchè in questo modo “si garantisce il sistema pensionistico italiano” è un pensiero che lede la dignità della persona e del lavoro. Con il decreto dignità è stato messo un punto fermo sulla direzione politica. Ogni lavoro deve essere pagato adeguatamente e garantito. Non ha nessuna rilevanza la provenienza geografica di chi lo svolga. Abbiamo dichiarato guerra al precariato. Per tutti. Nel 2016 più di 115.000 persone hanno lasciato il nostro Paese, l’11% in più rispetto all’anno precedente.
Il declino demografico è un problema attuale che va arginato con un’azione politica immediata. Partiamo con lo stop ai privilegi pensionistici e dal salario minimo orario – incentivo statale che porterebbe, anche le singole aziende, ad aumentare lavoro e salari – e dalle nuove forme di lavoro.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi