STORACE: “RIFORMA WELFARE REGIONE LASCERÀ ITALIANI PIÙ POVERI “

Lazio – “Una giunta capeggiata da un presidente che non ha pronunciato una parola in aula sulla riforma dei servizi sociali si vanta di un “nuovo” welfare che lascerà soli gli italiani più poveri.
Solo grazie ad un’opposizione non irresponsabile e che non voleva polemizzare di fronte al lutto francese, sono riusciti ad approvare norme da sbandierare di fronte a rom, immigrati, clandestini.
Zingaretti ha fatto dire no persino all’aggiunta della parola “regolari” alla parola “immigrati”, a dimostrazione del tasso ideologico di una legge che provocherà tensioni sociali a non finire.
Non c’è un euro a copertura di una legge che discrimina gli italiani più poveri perché investirà risorse scarsissime solo per zingari e clandestini. Ed è il motivo per cui Zingaretti non poteva dire proprio nulla in aula. Preferisce ingannare i giornalisti con comunicati fasulli.
Applausi a questa sinistra e ai loro compagni grillini”.
Lo scrive in una nota Francesco Storace, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi