STORACE: “VIA DAL PARLAMENTO CHI CI STA DA 2 LEGISLATURE”

“Non possiamo permetterci di ignorare la fortissima richiesta di rinnovamento che c’è nel Paese”.

Roma – Lo scrive Francesco Storace, segretario nazionale de La Destra, che propone: “Via dal Parlamento chi ci staziona da due legislature, si dia spazio a chi non c’è mai stato. Lo dico anche a Fratelli d’Italia: a differenza di Berlusconi, Grillo e Salvini, la vostra leader si sente obbligata a permanere in Parlamento? Bene, ma i Rampelli e i La Russa, che ci stanno da tanto tempo, se lo pongono il problema del ricambio o no? Si può ancora fare spallucce per chi è sotto indagine? Lo stesso vale per tantissimi esponenti della Lega, di Fi e di Fratelli d’Italia. Già nessuno può dirsi vergine rispetto alla pratica del potere – prosegue Storace su Il Giornale d’Italia – se poi si continua a mettere avanti a tutto gli elefanti e qualche inquisito, non ha davvero più senso nulla. La storia degli intoccabili è finita. Per quel che mi riguarda, non ho problemi personali. Otto anni in Parlamento mi sono stati sufficienti. Dobbiamo essere uniti per consentire a chi ci sta da dieci e passa di bivaccare lì dentro ancora molti anni? A Roma, la Raggi tocca il 35 per cento dei voti proprio perché è apparsa incontaminata. La Meloni pensa di cavarsela dando la colpa agli altri, senza un minimo di autocritica, ne’ sui propri comportamenti da buttafuori della coalizione; ne’ su tanti voti espressi in Parlamento – dal sostegno a Monti all’approvazione della legge Fornero – che agli occhi degli italiani non la mondano dal peccato solo perché uscita dal Pdl quando Berlusconi non aveva più ministeri da offrire. Lo spazio c’è – conclude Storace – basta non essere egoisti. Più giornali e meno tweet. Più libri e meno post”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi