Strage braccianti Foggiano, Zangrillo (FI): piaga del caporalato deve essere priorità di questo governo

“La strage avvenuta nel foggiano dove dieci braccianti hanno perso la vita a causa di uno scontro tra il furgone che li trasportava e un tir dovrebbero convincere il Governo ad affrontare le vere priorità per ridare dignità ai lavoratori italiani. Tra queste è prioritario debellare la piaga del caporalato”. Ad affermarlo il deputato e capogruppo di Forza Italia in Commissione Lavoro Paolo Zangrillo.

“Già sabato scorso era avvenuto un incidente analogo, il bilancio di morti era solo inferiore nel numero ma resta gravissimo nella sostanza. In Italia continua la prassi del caporalato in ambito agricolo. Il decreto Dignità non ha affrontato per nulla il problema: il quale si lega non tanto alla tipologia di contratti di lavoro ma alla mancanza di controlli e soprattutto alla connivenza delle autorità con un fenomeno che non appartiene al grado di civiltà che dovremmo aver raggiunto. Lo schiavismo esiste ancora e le dieci vittime di oggi sono il frutto di un malgoverno del Paese che esiste sì da anni, ma che il Governo del cambiamento non ha voluto affrontare troppo impegnato a sanzionare gli imprenditori onesti”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi