Treni: mozione per introdurre sistemi antideragliamento

AULA – Dotare tutte le singole carrozze e i vagoni di un sistema di detettori o rilevatori di svio. Dispositivi meccanici capaci di rilevare automaticamente le vibrazioni anomale rispetto alla normale marcia del treno – causate dall’uscita della ruota dal piano di rotolamento della rotaia – e di comandare immediatamente l’intervento del freno di emergenza, a prescindere dalla percezione che possono avere i macchinisti alla guida. È quanto chiede la mozione presentata dal Pd, primo firmatario il presidente della commissione Ambiente Stefano Baccelli, approvata dal Consiglio regionale.

Il testo si inserisce nelle more della revisione del contratto di servizio in essere con Trenitalia spa e sposando l’esigenza di “ridurre concretamente il rischio di incidenti ferroviari”, punta a raggiungere posizioni di avanguardia a livello europeo nel campo della sicurezza.

L’atto impegna la Giunta anche al “rinnovo completo del materiale rotabile” e ad attivarsi presso il ministero dei Trasporti perché nell’ambito dei suoi poteri amministrativi e delle sue prerogative istituzionali in tema di sicurezza ferroviaria, “eserciti ogni sforzo per rendere obbligatoria l’installazione dei dispositivi di rilevamento del deragliamento su ciascun rotabile ferroviario in circolazione sulla rete”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi