Turismo: Centinaio, da ministero Brambilla solo figuracce

Roma. – “Oggi l’onorevole Brambilla, attraverso il Corriere della Sera, ci ricorda della suo periodo come Ministro del turismo, anni che molti di noi ‘del settore’ avevamo rimosso dalla memoria perche’ e’ da li’ che sono originate molte storture del sistema: dalle gestioni Enit a guida Marzotto a Promuovitalia e Italia.it. Esempi di obiettivi paese mancati, vuoti finanziari e poltronifici”. Cosi’ il senatore Gian Marco Centinaio, ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo. “Il codice del turismo – osserva – va migliorato, forse superato, perche’ ci sono molti nuovi strumenti normativi che stiamo predisponendo. Con obiettivi molto concreti e soprattutto in pieno accordo con le Regioni. Cosa che non tanto si fece in epoca Brambilla perche’ le Istituzioni devono essere al servizio del Paese, non delle singole persone, compreso il Ministro. Da ultimo, vorrei ricordare all’On.le collega che l’organizzazione Mondiale del turismo e’ Unwto, non il WTTC. I numeri e i nomi bisogna darli bene e con cognizione di causa. Specie nel turismo. Risultato: l’onorevole Brambilla vada avanti a parlare di animali (materia che conosce bene e, oggettivamente, le riconosciamo esperienza) ma lasci stare il turismo visto che ha prodotto solo pessime figure



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi