UN ALTRO PRODOTTO DEL SETTORE GIOVANILE IN PRIMA SQUADRA: ECCO IL SECONDO LIBERO CARLO DE ANGELIS

Nelle ultime nove stagioni la rosa della prima squadra di Trentino Volley ha sempre accolto almeno un prodotto del Settore Giovanile gialloblù all’esordio assoluto nel massimo Campionato Nazionale. La tradizione proseguirà anche durante la stagione 2015/16: a rinnovarla sarà infatti il libero Carlo De Angelis che, dopo aver completato l’intera trafila nel vivaio trentino, dalla prossima stagione sbarcherà in SuperLega per vestire la maglia dei Campioni d’Italia.
De Angelis, diciannove anni per 190 centimetri di altezza, faceva parte del gruppo d’oro dei ragazzi classe 1996 che fra il 2010 e 2015 ha conquistato ben otto titoli nazionali giovanili fra Under 14 ed Under 19 sotto la guida di Francesco Conci. Arrivando in prima squadra cercherà di ricalcare il percorso già coperto negli anni scorsi da Simone Giannelli e Tiziano Mazzone (già suoi compagni nell’Under 19 due volte tricolore nel 2014) e ancora prima dai vari Filippo Lanza e Gabriele Nelli proponendosi in prospettiva come una potenziale alternativa al titolare Massimo Colaci.
Giocatore con spiccate qualità di ricevitore, ben sviluppate anche grazie al beach volley (disciplina in cui è diventato campione d’Italia giovanile nel 2013), per De Angelis quella che prenderà il via a fine ottobre sarà la settima stagione con Trentino Volley (è arrivato dal Lazio nel 2009); le ultime due le ha vissute in Serie B1 con l’Under 19.
“Realizzo il mio sogno – ha rivelato Carlo De Angelis – . Mi sono trasferito dal Lazio al Trentino a tredici anni con l’obiettivo un giorno di poter arrivare a giocare in prima squadra e finalmente quel momento oggi è arrivato. Sono ovviamente felicissimo perché avrò l’opportunità di allenarmi con grandi campioni e migliorare sotto ogni punto di vista. Avrò davanti a me un esempio come Colaci, libero fra i più forti d’Italia e Europa, e cercherò di sfruttare al massimo ogni suo consiglio, ogni allenamento per crescere. Sono poi anche particolarmente fortunato perché ritroverò in squadra giocatori che ho già avuto come compagni nelle giovanili: penso ad esempio a Nelli, Mazzone e soprattutto a Giannelli con cui spesso in trasferta ho condiviso la stanza. Ringrazio la Società per la importantissima opportunità che mi sta offrendo”.

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi