UN FONDO PER RISARCIRE I RISPARMIATORI BEFFATI

Giannarelli (M5S) annuncia la misura – contenuta del programma dei grillini – alla presentazione del libro di Fabrizio Rizzi dedicato alle conseguenze del collasso di Banca Etruria per i risparmiatori.
Un fondo di risarcimento «destinato ai risparmiatori traditi da casi come quelli di Banca Etruria»: è la risposta che il consigliere regionale della Toscana Giacomo Giannarelli (M5S) ha dato al disagio espresso da tanti cittadini che hanno visto azzerati i risparmi di una vita e che venerdì sera hanno affollato la presentazione del libro “I nuovi diseredati”, che il giornalista parmense Fabrizio Rizzi ha scritto per la Male-Edizioni di Monica Macchioni e dedicato alla vicenda di Banca Etruria. Il libro è stato presentato al Circolo Arci “Antonio Negri” a Limite sull’Arno. Il fondo di risarcimento, secondo Giannarelli, ha copertura economica perché prenderebbe sostanza dai tagli del 30% degli emolumenti dei vertici bancari «e prevede inoltre che qui venga versato il 3% dell’utile di ogni banca». «Ho scritto questo libro perché resti memoria di quanto è accaduto – ha spiegato Fabrizio Rizzi parlando della vicenda di Banca Etruria– questa è la storia di persone a cui è stata carpita la fiducia e che oggi non hanno null’altro se non la rabbia o la dignità violata da chi ha rubato la fiducia ancor prima dei loro risparmi». L’economista Dario Aversa ha invece puntato il dito sulla «governance delle Popolari, molto opaca» mentre il giornalista Andrea Bernabeo, rivolto ai tanti risparmiatori traditi che hanno presenziato all’iniziativa, ha detto «è una storia che fa stringere i pugni dalla rabbia, uno spaccato angosciante di una parte del nostro sistema creditizio».



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi