università: medicina subacquea e iperbarica, nasce alla sant’anna di pisa il primo corso di alta formazione

L’inizio giovedì 16 giugno alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, nell’ambito delle attività del Master “Piergiorgio Data”, promosso con Ifc Cnr; il direttore Vincenzo Lionetti:  “Forniamo competenze e vogliamo coinvolgere le Scuole di specialità di tutta Italia in questa originale idea formativa”
Medicina subacquea e iperbarica, con “Ariete” il primo corso di alta formazione per gli specializzandi in anestesia e rianimazione
PISA –  Parte a Pisa il primo corso di alta formazione in Medicina subacquea e iperbarica dedicato ai medici specializzandi delle Scuole italiane di specializzazione in anestesia e rianimazione. A lanciarlo è l’Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna in collaborazione con l’Istituto di Fisiologia Clinica (Ifc) del Cnr di Pisa. L’inizio del corso di alta formazione è previsto per giovedì 16 giugno, a Pisa, dalle ore 9.00 presso l’aula magna storica della Scuola Superiore Sant’Anna.
 Il nuovo progetto formativo consolida il percorso formativo del Master universitario di secondo livello “PierGiorgio Data”, che da dieci anni forma le nuove generazioni di medici subacquei e iperbarici, istituendo un modulo specifico di alta formazione subito ribattezzato “Ariete” (acronimo di Anestesia e Rianimazione:  modulo di Iperbarica, Elementi di terapia e Tecnologie). Nelle intenzioni dei promotori, il corso di alta formazione vuole soddisfare in pieno i requisiti formativi ministeriali, anche con l’intento di creare una rete con le Scuole mediche di queste specialità che vorranno aderire all’iniziativa, senza alcun onere finanziario. Intanto, sono già arrivate le prime adesioni: dall’Università di Pisa, dall’Università di Chieti, dall’Università delle Marche, dalla “Sapienza” di Roma. Prima ancora che si formalizzi questa rete, è stata avviata la collaborazione con la Segreteria nazionale delle Scuole di specialità in anestesia e rianimazione per fornire agli allievi un modulo di insegnamento secondo i più recenti standard ministeriali, che prevedono una formazione di settore per gli anestesisti, da sempre impegnati nella terapia iperbarica.
“Da oltre dieci anni il Master Universitario di secondo livello ‘PierGiorgio Data’ si dedica con successo all’alta formazione dei medici subacquei e iperbarici – sottolinea Vincenzo Lionetti, professore associato in anestesia alla Sant’Anna e direttore del Master – rappresentando una delle poche scuole riconosciute a livello europeo e mediterraneo nel campo dell’offshore e della terapia iperbarica specialistica. Da questo successo nasce il progetto di voler estendere la formazione in alcuni argomenti del Master agli specializzandi in anestesia, per renderli ancora più preparati eper facilitarne un rapido inserimento lavorativo a livello europeo. Per cogliere questa sfida – conclude Lionetti  – c’è bisogno di competenze multidisciplinari che vanno dalla fisiologia alla fisica, dall’ingegneria alla medicina delle emergenze. Ma soprattutto c’è bisogno di tutor e docenti esperti che svolgano il ruolo di mentore per permettere di raggiungere una più ampia dimensione critica attraverso il coinvolgimento di un maggior numero di Scuole di specialità, pronte a investire su questa originale idea formativa”.
“In Italia i Centri di terapia iperbarica non hanno una distribuzione sul territorio sovrapponibile a quella delle Scuole di specialità – sottolinea Remo Bedini, ingegnere e ricercatore di Ifc Cnr noché ideatore del nuovo progetto formativo – e le stesse Scuole di specialità non hanno attivato corsi dedicati alla pratica medica e alla ricerca in medicina subacquea e iperbarica, necessari per rispondere agli obblighi didattici in materia come indicato dai programmi ministeriali vigenti. A questo vogliamo supplire con la nostra iniziativa di alta formazione”.
Dott. Francesco Ceccarelli
 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi