#vaccini Quello che è certo, è che INDIETRO NON SI TORNA.

E noi non ci fermeremo, perché decine di migliaia di genitori in tutta Italia adesso chiedono con forza e determinazione verità e giustizia per i propri figli: si è alzata una voce che pretende cambiamento e tale voce deve essere compresa e ascoltata.
Oggi abbiamo iniziato a costruire una nuova alleanza fra medici e genitori, basata su dati scientifici indipendenti: il nuovo sistema vaccinale sarà fondato sulla massima tutela della salute personale e collettiva, su un livello più avanzato di sicurezza, sulla condivisione dei dati e delle ricerche scientifiche indipendenti, sul monitoraggio e sull’informazione completa data ai cittadini. Il dibattito, fuori dall’odio dei social e dei ridicoli comunicati stampa di chi sbraita all’ ”oscurantismo e al medioevo’, si svolgerà in commissione sanità coinvolgendo tutte le voci critiche. Ascoltando prima di tutto i medici e i pediatri che hanno avuto il coraggio di opporsi alla pratica vaccinale coercitiva in assenza di epidemia, e hanno pagato con la loro carriera.
Perché chi, tronfio ed arrogante, ha sostenuto fino ad oggi un dogma di fede da accettare senza alcun dubbio, ha già parlato anche troppo.

Leggete la proposta di legge, analizzatela articolo per articolo e parola per parola:
Avvio di studi e ricerche complete ed indipendenti su effetti collaterali e reazioni avverse, con un vero sistema di vaccinovigilanza attiva internazionale.
Osservatorio regionale vaccinazioni per verificare la reale situazione epidemiologica e infettiva.
Esami prevaccinali (iniziamo a farli una volta per tutte?) con verifica sui non responder e sui titoli anticorpali, per aiutare il medico a fare la scelta migliore, rafforzare l’anamnesi e costruire un quadro clinico vaccinale personalizzato.
Valutazione del reale rischio infettivo e delle modalità di contagio, patologia per patologia, per approfondire il cosiddetto effetto gregge, l’età minima vaccinale, l’utilizzo di monovaccini.
Un percorso di counceling che aiuti i genitori ad avere tutte le informazioni sui contenuti dei vaccini, sulla loro sicurezza, sui loro effetti, discutendone con la dovuta attenzione con i responsabili dei centri vaccinali.
E tanto altro ancora.

Perché il nuovo paradigma della medicina è renderla democratica e partecipativa.
Perché ogni trattamento sanitario non deve essere MAI coercitivo, ma consapevole e pienamente responsabile.
Nessuna imposizione: il proprio percorso di salute deve essere condiviso e il consenso deve essere pienamente informato.
Perché la libertà di scelta è un sacrosanto diritto di ogni cittadino.

Leggete la proposta di legge, lasciando perdere tutti i parrucconi che insultano, criticano e urlano per difendere un sistema che ormai gli sta crollando addosso.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi