VALETTI (M5S): “PRESENTATA UNA PROPOSTA DI LEGGE PER RIAPRIRE LE LINEE FERROVIARIE SOSPESE IN PIEMONTE

Depositata oggi in Consiglio regionale la proposta di legge, a prima firma Valetti, “Disposizioni per la tutela, la valorizzazione e il pieno impiego della rete ferroviaria regionale”. Un intervento mirato alla riapertura di numerose linee sospese in Piemonte (il 25% della rete regionale è stato privato di servizi passeggeri nel biennio 2012-2013, sotto la giunta Cota).

E’ necessario tornare a guardare alle nostre ferrovie come una struttura strategica per il Piemonte. Non pensiamo solo al doveroso trasporto per i pendolari, ma anche al loro utilizzo a tutto tondo dal punto di vista turistico e per il trasporto merci (Italia maglia nera con oltre il 95% delle merci spostate su gomma in controtendenza con il resto d’europa). Abbiamo straordinarie eccellenze piemontese nel campo vitivinicolo, alimentare e manufatturiero che devono poter accedere a trasporti su treno in modo semplice ed economico. Per funzionare bene la rete ferroviaria deve essere perfettamente integrata con le altre modalità di trasporto, in ottica di una completa de-carbonizzazione del settore. Su questi obiettivi rinnoviamo i nostri impegni ad ogni livello, da Torino a Roma.

Partendo da questi presupposti auspichiamo in un proficuo dialogo con le altre forze politiche affinché i contenuti di questa proposta di legge possano tradursi in fatti concreti.

Federico Valetti, Consigliere regionale M5S Piemonte



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi